La diga di gomma: un grande vantaggio anche per i pazienti!

Negli ultimi anni, se vi siete sottoposti a cure dentali come devitalizzazioni o otturazioni, probabilmente vi
sarete confrontati con la diga di gomma.

In realtà, nonostante molti dentisti la utilizzano da pochi anni, esiste da più di 150 anni, dal 1864 con precisione!

Certo, una volta il sistema della diga era molto più complesso e meno confortevole ma ha sempre avuto lo stesso scopo: isolare il dente da trattare dal restante ambiente della bocca.

La diga di gomma non è altro che un foglietto in lattice, o in altri materiali sintetici (utili in caso di allergie), sul quale vengono effettuati dei fori in cui passeranno gli elementi dentari da trattare. Viene ancorata ai denti
tramite degli uncini, di diverse forme e dimensioni, e tenuta tesa da un archetto che rimane fuori dalla bocca.

Quali sono i motivi che ci spingono ad utilizzarla?

🔹Il campo operatorio rimane asciutto, condizione molto importante per una corretta adesione dei
materiali da otturazione, che non tollerano bene l’umidità;

🔹Minor rischio di contaminazione batterica, soprattutto durante le devitalizzazioni;

🔹Una miglior visibilità;

🔹Protegge l’odontoiatra e l’assistente contro possibili infezioni che possono essere veicolate dalla
saliva del paziente.

🔹Nonostante quello che si possa pensare, non è affatto scomoda! Dopo un primo momento in cui sentirete spingere/tirare per posizionarla correttamente, riuscirete ad apprezzare tutti i suoi vantaggi, notevoli anche per voi pazienti!

🔹Non avrete più il disagio di sentire aspiratori in bocca o specchietti che tirano lingua e guance,
molto utile anche per chi soffre il vomito;

🔹Guance e lingua saranno protette dal rischio di taglio da parte di strumenti rotanti;

🔹Si evita l’ingestione accidentale di strumenti e di sostanze chimiche utilizzati durante le cure;

🔹Quando viene rimossa una vecchia otturazione in amalgama, impedisce che ingeriate o inalate parti
di mercurio;

🔹Riuscirete a inghiottire la saliva e a respirare tranquillamente con il naso. In caso contrario, potremo sempre fare un piccolo foro al lato della diga per far passare aria anche dalla bocca.

Quindi, quando stiamo per mettervi questo foglietto, vogliamo solo operare in sicurezza ed eseguire in maniera ottimale il nostro lavoro per garantirvi un risultato migliore e duraturo!